Stiamo finendo il testo delle nuove ipotesi della strage di Santa Giustina in Colle da inserire nei siti ufficiali come c'è stato richiesto, questo perché, citiamo una bella frase: "La storiografia ufficiale si è distratta su questi temi, non ha raccontato i lati in ombra, si è limitata a certificare la verità consolidata, a confermare il canone. Ha responsabilità non lievi se la coscienza storica si è narcotizzata." O come ha detto un grande regista: "La storia ufficiale non è MAI verità". E concordiamo. Questo sito, sarà riaperto a breve. Come scrive Marcello Veneziani: " La storiografia ufficiale è quella accademica che vigila sul Canone e sulla sua osservanza, che non riconosce la funzione revisionista della storia e disconosce ciò che esula dal suo cono di luce; ammette la ricerca nel dettaglio a patto che consolidi il Giudizio e non lo smentisca. Abbiamo dovuto aspettare gli storici divulgatori e giornalisti, come Giampaolo Pansa e Pino Aprile, Gianni Oliva e Arrigo Petacco, Paolo Mieli e Giordano Bruno Guerri e altri, per sapere qualcosa di più e finora di non detto, non riconosciuto, sulla guerra partigiana e gli eccidi del dopoguerra, la storia d’Italia e la conquista del sud; le foibe e i regimi comunisti, su alcune biografie, sul caso Mattei o sulle pagine nere della nostra repubblica."  Guarda te eh...

Siamo notiziati che oggi "qualcuno" ha intenzione di valutare di agire contro questo sito che reputiamo fonte di storia, di documentazione, di ricerca,  e non di censura!

 

"Per tanto, in attesa di nostri sviluppi, che qui si stanno valutando, il sito viene sospeso

 

 

NOI C'ERAVAMO