I TESTIMONI CHIAMATI A DARE LA LORO VERSIONE DEI FATTI ALLA COMMISSIONE AMERICANA .

ESTATE DEL 1945

UNA DOCUMENTAZIONE SCONCERTANTE.

 

Nell'estate del 1945 vennero ascoltati i testimoni della strage da una commissione di indagine americana. Non si capisce con quale logica vennero chiamati questi testimoni, ma le loro dichiarazioni sono sconcertantie aprono tanti, tanti dubbi. Eccole qui dove, a parte qualche  punteggiatura, viene riportata la testimonianza tale e quale dai verbali. Tratto dalla sceneggiatura del documentario. Per gentile concessione del regista Mauro Vittorio Quattrina. La domanda logica che viene a galla è questa.

Per quale motivo agli americani non sono stati segnalati i sopravissuti alla strage, i partigiani presenti ai combattimenti se ci sono stati. Perchè?

 

"LA MEMORIA DI GIANO"

 

SCENEGGIATURA DEL DOCUMENTARIO

 

IDEATO, SCRITTO E DIRETTO DA

 

MAURO VITTORIO QUATTRINA

 

 

 

 

 

 VIERI GABBRIELLI (traduttore degli americani) - Quanti soldati tedeschi entrarono in Santa Giustina?

 

FRANCESCO SANTARELLA-  Non lo so di preciso, mi hanno detto più di trecento

 

 VIERI GABBRIELLI : il 27 aprile 1945 i tedeschi entrarono a Santa Giustina?

 

FRANCESCO SANTARELLA: si, in mattinata

 

VIERI GABBRIELLI : a che ora?

 

FRANCESCO SANTARELLA: ricordo che erano le 11,00

 

.

 

WALTER ESCO : Da quale direzione entrarono a Santa Giustina?

 

FRANCESCO SANTARELLA: Da Campo San Piero.

 

ESCO: mentre entravano nel paese, qualcuno fece fuoco contro di loro?

 

FRANCESCO SANTARELLA/NOVARIN: Si,  ci fu un conflitto a fuoco contro i partigiani

 

WALTER ESCO : Quanto durò questo conflitto?

 

FRANCESCO SANTARELLA:Circa mezz'ora

 

.

 

WALTER ESCO : Una volta cessato il fuoco cosa fecero i tedeschi?

 

FRANCESCO SANTARELLA: bivaccarono vicino al negozio di vino... (pausa) lo derubarono e nello stesso tempo molti tedeschi andavano in giro radunando uomini.

 

VIERI GABBRIELLI (PERARO): all'incirca quanti uomini radunarono i tedeschi?

 

FRANCESCO SANTARELLA: circa 200 (!!!!!!!)

 

.

 

.

 

FRANCESCO SANTARELLA: bivaccarono vicino al negozio di vino...

 

.

 

VIERI GABRIELLI: All'incirca quanti uomini radunarono i tedeschi?

 

SANTARELLA: Circa 200 persone... si 200 persone

 

.

 

WALTER ESCO NANNINI. Secondo lei perché i tedeschi uccisero tutte queste persone?

 

FRANCESCO SANTARELLA/NOVARIN I tedeschi odiavano la gente di qui, perché la maggior parte dei tedeschi era anti nazista.

 

VIERI GABBRIELLI (PERARO). Quanti partigiani erano attivi

 

FRANCESCO SANTARELLA: circa duecento

 

 

.

 

WALTER ESCO  - Quella mattina i tedeschi vennero nel suo negozio di vini?

 

TERESA COSTACURTA - si

 

WALTER ESCO NANNINI - Sa dirmi quanti, circa?

 

TERESA COSTACURTA - circa 200 (???)

 

 VIERI GABBRIELLI : Cosa ha visto fare dai tedeschi?

 

TERESA COSTACURTA IN GOTTARDELLA: i tedeschi entrarono nella mia rivendita di vini e fecero tanto rumore, dicendo che tutti i componenti della mia famiglia erano partigiani e volevano ucciderci. Hanno portato

 

.

 

WALTER ESCO; Ha visto i tedeschi radunare degli ostaggi?

 

 TERESA COSTACURTA: si

 

WALTER ESCO : più o meno quante.

 

TERESA COSTACURTA: ne ho viste 14, 15 (siamo passati da 200 a 15...)

 

.

 

WALTER ESCO NANNINI: Questi soldati che lei ha riconosciuto il giorno della strage, quando li aveva visti prima a santa Giustina?

 

TERESA COSTACURTA in GOTTARDELLO: Ho visto quei soldati uno o due mesi prima. Stavano un giorno, si rifornivano di provviste al deposito merci.

 

Uno dei soldati, un caporal maggiore, che prese parte al massacro si chiamava Alberto.

 

.

 

.

 

 VIERI GABBRIELLI  Cosa ha visto fare ai tedeschi

 

TERESA COSTACURTA IN GOTTARDELLO. Hanno rubato tutto in casa mia, materassi, bottiglie e mobili. COn loro entrò anche una donna che i partigiani presero prigioniera la mattina e le hanno preso i soldi.

 

VIERI GABBRIELLI : I tedeschi hanno fatto male a lei o a suo marito?

 

TERESA: no.

 

.

 

VIERI GABBRIELLI : a che ora i tedeschi entrarono a casa sua il 27 aprile 1945?

 

 GOTTARDELLO: alle 9,30 del mattino circa

 

VIERI GABBRIELLI : Quanti tedeschi vennero nel suo negozio?

 

 GOTTARDELLO:tre tedeschi entrarono in casa mia con le armi... (siamo passati da 200 a tre...)

 

.

 

WALTER ESCO I: Lei ricorda la mattina del 27 aprile 1945

 

 GOTTARDELLO(???): si, lo ricordo

 

WALTER ESCO NANNINI: che ora era, signora?

 

DEPAOLA GOTTARDELLO: Erano le ore 9,30 del mattino

 

.

 

WALTER ESCO NANNINI: Quanti tedeschi vennero nel suo negozio?

 

SILVIO/DEPAOLA GOTTARDELLO: Quando mi hanno portato via, la mia casa era piena di tedeschi

 

WALTER ESCO NANNINI: dove è stato portato?

 

GOTTARDELLO:con un gruppo di civili circa una ventina

 

VIERI GABBRIELLI :In totale quanti civili ha visto radunare a Santa Giustina?

 

 GOTTARDELLO: Circa 120,si,all'incirca... (altra versione, da 200 a 15 a 120...)

 

.

 

VIERI GABBRIELLI : Quanto tedeschi hanno sparato effettivamente?
  GOTTARDELLO: soltanto uno

 

.

 

VIERI GABBRIELLI : Ha conosciuto alcuni tedeschi che presero parte a questa uccisione?

 

SILVIO/DEPAOLA GOTTARDELLO:Si

 

VIERI GABBRIELLI : all'incirca quanti tedeschi ha riconosciuto il 27 aprile a santa giustina che avevano soggiornato precedentemente

 

SILVIO GOTTARDELLO: Cinque, sei o sette...

 

.

 

WALTER ESCO : Prima del 25 aprile 1945 c'erano soldati tedeschi che soggiornavano a  casa sua?

 

TERESA LAGO :Solo Un soldato tedesco soggiornava a casa.

 

NANNINI :qual'è il suo nome?

 

TERESA LAGO  Giacomo, uno dei maggiori responsabili del massacro. Mi hanno detto che quest'uomo torturava le persone anche dopo che erano decedute.

 

WALTER ESCO NANNINI: Le hanno detto? qualche persona di Santa Giustina le ha riferito di alcuni nomi che alloggiavano nelle loro case prima del 27 aprile 1945?

 

TERESA LAGO: Si mi hanno detto di un certo Alberto Thilhe

 

 VIERI GABBRIELLI : Altra gente le ha riferito altri nomi?

 

TERESA LAGO: si di un certo Adolfo Spring Beleg

 

VIERI GABBRIELLI Lei ha visto la persona alla quale lei si riferisce  chiamandolo Giacomo il 27 aprile 1945?

 

TERESA LAGO CARLI L'ho vista il 28 aprile ma non il 27

 

VIERI GABBRIELLI (PERARO):  Ma scusi, allora perché dice che è il responsabile dell''uccisione avvenuta in data 27 aprile 1945.

 

TERESA LAGO CARLI: ah questo è quanto si sente dire in paese...

 

- CONTINUA _