"LA MEMORIA DI GIANO"

La storia della strage di Santa Giustina in Colle 27 aprile 1945

 

Il titolo, suggestivo, prende il nome da Giano, che è una delle Divinità piu' antiche raffigurato con due volti uniti e contrapposti, poichè il dio puo' guardare il futuro e il passato. Simbolo anche di due verità, di due idee contrapposte ma unite. Così, il regista Mauro Vittorio Quattrina, immagina il documentario, come un racconto a "due teste", a "due storie".

Ancora oggi questa strage è immersa in un alone di interpretazioni non coerenti, interpretative, molte volte di parte o ideologizzate.

Un documentario che non vuol dare una risposta definitiva, pur portando tutti i documenti e le testimonianze possibili in video, ma cerca di fare in modo che lo spettatore possa farsi una idea sua, una idea non preconcetta e libera, basata sui fatti e perchè no, anche su alcune ipotesi, essendo le ipotesi lo stimolo principale per la ricerca e lo studio e la ricerca di nuove vie di studio e "verità".

Il documentario si basa sulle testimonianze di "chi c'era", sui documenti e sul materiale d'archivio e su nuovi metodi di analisi storica.

Saranno intervistati storici di chiara fama di tutte le tendenze e idee; all'interno saranno presenti rari filmati d'epoca anche inediti e scene di fiction.